Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis Theme natoque penatibus.

Latest Posts

    Sorry, no posts matched your criteria.

AZIONI PARALLELE

ARTEMIS DANZA /
MONICA CASADEI

Progetti multidisciplinari della Compagnia Artemis Danza

Mostra Pina Bausch

PINA BAUSCH 

A cura di Sonia Schoonejans

Tra il 1990 e il 2000, il fotografo fiammingo Maarten Vanden Abeele ha seguito il lavoro di Pina Bausch scattando centinaia di foto dalle quali è stata tratta una mostra, originariamente allestita al Couvent des Cordeliers di Parigi. Le immagini più significative, scelte dalla stessa Pina Bausch e dalla curatrice della mostra Sonia Schoonejans, ritraggono i momenti apicali di alcune fra le maggiori opere di Pina, tra cui “Le Sacre du Printemps” e “Nelken”, offrendo allo spettatore il punto di vista della stessa Pina sul proprio operato. Documento storico e poetico allo stesso tempo, la mostra è una racconto per immagini di alcune delle più significative esperienze di un decennio che ha visto la Bausch assoluta protagonista della scena artistica europea.

E’ NEL CERCHIO BIANCO

India – Fotografie di Beatrice Pavasini

Le immagini di Beatrice Pavasini sono l’esito di un periodo di residenza artistica in India nell’ambito del progetto pluriennale A.I.C.A. (Artemis incontra culture altre), dal quale è nato lo spettacolo firmato da Monica Casadei “Codice India. Ineffabile stato di grazia”.

UN SECOLO DI DANZA

a cura di Sonia Schoonejans

Mostra didattica composta di quattro sezioni sullo sviluppo dell’arte coreutica dal balletto romantico al Novecento, con interessanti raffronti tra le arti e i protagonisti.

  • Dal Romanticismo al Neoclassicismo. Il balletto classico
  • Dall’Accademismo all’Astrattismo. Il Balletto Astratto
  • La Danza Americana
  • Dalla danza libera all’espressionismo tedesco

Gli spettacoli di Artemis viaggiano in vari Teatri in Italia e all’estero, incontrando luoghi e palcoscenici sempre diversi e confrontandosi con un pubblico sempre differente. Per alimentare la trama degli incontri e degli scambi reciproci, la compagnia propon e nel corso delle proprie tournée laboratori gratuiti dedicati a far conoscere l’identità coreografica di Monica Casadei e di Artemis nei quali si apprende, si danza e si sviluppa la conoscenza necessaria per partecipare allo spettacolo. Il cuore delle Anime di Artemis risiede nella curiosità e nella pratica dell’incontro come spazio di crescita reciproca, tra la Compagnia, le sue creazioni e gli allievi.

Artemis Experience (1997-2017), a cura di Giulia Taddeo

Codice India. Ineffabile stato di grazia. Foto di Bearice Pavasini e Stefano Mazzotta. Poesie di Ambrose Laudani, Testi di Sergio Gilles Lacavalla

Moto Sospeso. Foto di Fabian Albertini. Testi di Franco Patruno, Dino Del Vecchio, Valentina Bonelli

Mexica. Collapse. Fotografie di Stefano Mazzotta. Testi di Pino Cacucci, Mario Jorio, Sergio Gille Lacavalla

Sonia Schoonejans

Corpi all’infinito. Foto di Fabian Albertini. Testi di Massimo Musini e Philippe Verrièle

UN SECOLO DI DANZA

a cura di Sonia Schoonejans

Quattro puntate che raccontano lo sviluppo dell’arte coreutica dal balletto romantico al Novecento, con interessanti raffronti tra le arti e i protagonisti. I documentari possono essere accompagnati dalle mostre fotografiche oppure all’interno dello spettacolo Un secolo di danza

  • Dal Romanticismo al Neoclassicismo. Il balletto classico
  • Dall’Accademismo all’Astrattismo. Il Balletto Astratto
  • La Danza Americana
  • Dalla danza libera all’espressionismo tedesco

Campagne di sensibilizzazione al tema della violenza sulle donne, finalizzate alla divulgazione delle attività dei Cenrtri Antiviolenza.

Adattamenti urbani e short version degli spettacoli di Artemis Danza per palcoscenici non convenzionali.

Progetto sull’identità che parte dalle città per comporre una mappatura umana del territorio attraverso il gesto, il volto, le parole,  i sogni e le aspettative dei suoi abitanti e le memorie dei suoi luoghi. Un lavoro interattivo che si snoda fra casting fotografici, riprese video, allestimenti multimediali ed intraprende un viaggio fra reminiscenza del passato e percezione del futuro.